bambini su fasciatoio da viaggio
A sinistra il fasciatoio portatile BabyTreasure e a destra il modello Idefair

Fasciatoio Portatile da Viaggio: Consigli e Prezzi

Quando si è alle prese con un bambino appena arrivato, ci sono talmente tante cose da fare che l’idea di portarlo anche fuori di casa, affrontando le tante piccole emergenze persino in trasferta, magari in posti scomodi, può terrorizzare anche la coppia di genitori più impavida.

È chiaro che, stando tra le mura amiche di casa, svolgere compiti come pulire il bambino o dargli da mangiare risulta più facile e rassicurante, ma in fondo non è una buona scusa per chiudersi tra le quattro mura domestiche oltre lo stretto necessario. Uscire, prendere aria e vedere altre persone fa bene sia ai genitori che al bimbo, perciò sarebbe invece il caso di approfittare di ogni occasione. Con qualche piccola attenzione, tanta pazienza e soprattutto i consigli della nostra guida completa a come viaggiare coi neonati, in fondo è facile imparare a fronteggiare con successo la maggior parte dei problemi, senza considerare che esistono tanti prodotti pensati proprio per aiutare i genitori a prendersi cura del bambino mentre sono in viaggio.

Vantaggi

Uno dei più utili è senz’altro il fasciatoio portatile, una vera e propria postazione mobile di cambio del pannolino che occupa le dimensioni di una borsetta ma che all’occorrenza può essere aperta su una qualunque superficie piana per svolgere tutte le operazioni necessarie.

Sebbene in rari casi si possa sperare di trovare nel bagno dell’hotel o in quello del ristorante un fasciatoio a muro, questi prodotti sono così poco diffusi da non poterci fare affidamento. Ecco perché il fasciatoio da viaggio diventa fondamentale, in quanto contiene tutto l’occorrente per il cambio del pannolino, un’operazione che può presentarsi anche molte volte durante la giornata e che è sbagliato rimandare troppo a lungo per evitare di irritare il sederino del piccolo. Potete usarlo su un qualunque mobile, sul piano del lavandino in un bagno pubblico, sulla spiaggia e ovviamente su un prato.

Quale scegliere?

I modelli più basic sono molto piccoli ed ultra trasportabili: una volta piegati, entrano anche in una normale borsa da lavoro. Contengono però solo il piano di appoggio (che comunque è sempre imbottito e facilmente lavabile),

Quelli più completi hanno anche altre tasche o scompartimenti, dove potete sistemare piccoli asciugamani, salviette, un cambio, e ogni altra cosa possa tornarvi utile avere a portata di mano in caso di cambio del pannolino. Questi modello di fasciatoio sono un pochino più ingombranti, perché una volta ripiegati diventano delle piccole borse a sé stanti, ma potete agganciarli al passeggino (ci sono delle apposite clip), oppure metterli in una sacca o in una borsa più grande dove tenete anche i giochi e altre cose per il piccolo. Il vantaggio però, è anche quello di avere un materassino imbottito un po’ più grande e più comodo, oltre a un cuscino di sostegno, che sono ottimi valori aggiunti. Un altro elemento da non sottovalutare è la presenza di una tasca impermeabile accessorio assolutamente decisivo per riporre al sicuro il pannolino usato e smaltirlo correttamente in un secondo momento.

Prezzi

Un fasciatoio da viaggio modello basic e super economico costa intorno ai 10-15 euro, ma noi vi consigliamo quelli più ricchi di tasche e funzioni, perché in media costano circa 20 euro e valgono tutta la differenza di prezzo.

Potete verificare voi stessi il rapporto qualità-prezzo dei modelli più venduti su Amazon, vi lasciamo di seguito la classifica dove trovate anche le recensioni di chi l’ha provati.

Migliori fasciatoi da Viaggio Online

Ultimo aggiornamento 2024-02-05 at 14:58 / Link di affiliazione / Immagini da Amazon Product Advertising API